Lorenzo Sacchini – The Accademia degli Insensati di Perugia (1561-1608)

….….….

 

Event Date: 17 – 18 September 2011
British Library Conference Centre
The British Library
96 Euston Road
London NW1 2DB

The Italian Academies 1525–1700 Project presents:

THE FIRST INTELLECTUAL NETWORKS OF EARLY MODERN EUROPE

This major international conference is being hosted as part of the AHRC funded research project The Italian Academies 1525-1700: the first intellectual networks of early modern Europe.

Academies represent a vital and characteristic dimension of early modern culture.
There were ca. 600 Academies in Italy in the period 1525-1700. Frequently international in membership, and in correspondence with scholars across Europe, they were fundamental to the development of the intellectual networks later defined as the ‘République des Lettres’, and to the dissemination of ideas in early modern Europe. Their membership included pioneering scientists, writers, artists, political thinkers, and representatives of both sexes and all social classes. The interests of the Academies ranged from the humanities, to the figurative and performance arts, natural sciences and medicine; many were interdisciplinary in their outlook and activities.

However, the social and cultural phenomenon of the Italian Academies has hitherto attracted relatively little research due in part to the wide range of their interests and difficulties in accessing relevant information.

The conference aims to explore research questions raised by the activities of Academies in this period.

Lorenzo SacchiniThe Accademia degli Insensati di Perugia (1561-1608)

Per spiegare l’iconologia della figura allegorica della ‘Poesia’, Cesare Ripa si avvalse dell’esempio della famosa «Accademia de gl’Insensati […], la quale rende maraviglia non pure a se stessa, ma all’Italia e a tutto il mondo» (C. Ripa, ‘Poesia’, in Iconologia, 1603). Sebbene oggi non più così «famosa», la longeva Accademia degli Insensati di Perugia, la cui vita abbracciò circa 150 anni, fu in realtà una delle accademie più interessanti di quell’età di transizione che dal Rinascimento si spinge fino alla prima età barocca.

Dopo una generale introduzione sulla natura e le attività dell’accademia, nel mio paper intendo prendere in esame il periodo compreso tra le fondazione dell’Accademia nel 1561 e la morte del suo ‘prencipe’ più celebre, Cesare Crispolti, nel 1608. Questo intervallo di tempo di quasi 50 anni può essere diviso in due differenti fasi. Nel primo periodo (dal 1561 al 1590ca.), l’Accademia provvide a stabilire le proprie regole, a definire i propri scopi ed idee. Le lezioni degli accademici, giunte a noi perlopiù in forma manoscritta, rivelano un forte interesse per le liriche petrarchesche, per le caratteristiche della lingua letteraria italiana e per gli elementi caratterizzanti dell’accademia. Sebbene fosse alquanto nobile e ambizioso il proposito di tendere alle «le celesti verità», oltre l’impaccio dei sensi (da qui il nome ‘Insensati’), l’istituzione in realtà non era altro che un piccolo e modesto forum, frequentato in larga maggioranza da uomini di cultura attivi nella zona intorno a Perugia. Nella seconda stagione però (1590ca.-1608), l’accademia sotto la guida di Crispolti si indirizzò verso una prospettiva di più ampio respiro. Gli interessi degli accademici si diversificarono considerevolmente fino a contemplare discussioni estetiche o di impianto mondano o etico. Anche il numero degli accademici aumentò significativamente e si arricchì dei nomi prestigiosi di poeti quali Guarino o Marino e di artisti quali Nebbia o Zuccaro. In generale, l’attività accademica di questi anni riuscì a stabilire importanti e feconde connessioni con l’ambiente romano.

Nella preparazione del paper ho preso in considerazione in particolar modo materiale inedito. I manoscritti utilizzati sono conservati presso la Biblioteca Augusta di Perugia (mss. 1058-1060, 1407, 1717) e presso la Biblioteca Attilio Hortis di Trieste (mss. I 49, I 50, I 53, I 55, I 60).

Talk:

Play

<<back to conference page>>

share this entry: